Sulla rete

L'Art Nouveau: un fenomeno culturale prettamente europeo
Jugendstil, Modern Style, Glasgow Style, Sezessionstil, Nieuwe Kunst, Stile Liberty, Modernisme, Ecole de Nancy, Style Sapin... tutte sfaccettature differenti di un fenomeno culturale che ha interessato la maggior parte dei Paesi europei: l'Art Nouveau. 
Al volgere del secolo, questa corrente nutrita di ideali estetici e di modernità ha esplorato le possibilità offerte dalle tecnologie industriali e dai materiali nuovi, conciliando le sue aspirazioni di bellezza con la perfezione del lavoro artigianale e con un occhio scrupoloso per il dettaglio. Ne risulta una meravigliosa concordanza fra architettura, arredamento e decorazione.

Un Patrimonio in Pericolo? 
Dopo avere languito per decenni nell’oblio, l’Art Nouveau torna di moda e pare ben tutelato. Ma a volte le apparenze ingannano: se da un lato vi sono le testimonianze più importanti di questo movimento, di cui si riconosce universalmente l’ importanza, esiste anche un gran numero di opere cospicue, che restano sconosciute al grande pubblico, godono di scarsa protezione o sono state letteralmente distrutte. Inoltre, il ritardo con cui si interviene con misure protettive in certi Paesi mette in pericolo numerosi oggetti importanti associati a questo movimento.

Un Network Europeo Impegnato ed Intraprendente
Nel 1999, riprendendo un’idea del Servizio della Regione di Bruxelles per i siti e i monumenti storici, un numero cospicuo di istituzioni di varie città europee, che possiedono un ricco patrimonio di testimonianze Art Nouveau – da Helsinki a Barcellona, e da Glasgow a Budapest – hanno deciso di riunirsi per costituire un primo network europeo di collaborazione. La ricerca, la conservazione e un’adeguata esposizione sono gli obiettivi chiave di questo programma ambizioso, che il Réseau Art Nouveau Network si è dato per i prossimi anni. L’intraprendenza e l’impegno, insieme ad un approccio rigorosamente scientifico, sono le principali caratteristiche del Network, che si propone di tenere informato chi si interessa di Art Nouveau a livello professionale, ma anche di attirare l’attenzione del pubblico per il significato culturale e la dimensione europea di questo patrimonio, che troviamo letteralmente sulla soglia di casa.

… A common initiative which, besides the co-financing of the European Commission of four successive European projects, obtained an international recognition of its 14 years of cooperation by receiving the jury’s special mention of the Europa Nostra awards 2013 and becoming a Cultural Route of the Council of Europe in 2014!

Progetto 4:
Art Nouveau & Ecology (2010-2015), con il sostegno del programma Cultura 2007-2013 della Commissione Europea 
Con questo nuovo progetto quinquennale, il Réseau Art Nouveau Network intende continuare le sue odierne attività, nonché incrementare l’attenzione del pubblico europeo su problemi attuali quali: importanza dell'ecologia dal periodo Art Nouveau ad oggi; Art Nouveau e sviluppo sostenibile; effetti del clima sugli edifici Art Nouveau.

Mostra itinerante “Art Nouveau e Natura”, Grazie al suo aspetto tattile, la mostra  permette al pubblico di osservare i materiali Art Nouveau nelle varie fasi di lavorazione, dallo stato grezzo all’opera d'arte. Questa mostra innovativa sarà allestita in tutte le città partecipanti al progetto e, successivamente, in altre città europee.

Il progetto prevede, inoltre, la celebrazione del decennale del network con un simposio internazionale da tenere a Bruxelles il 4 e il 5 dicembre 2010 sul tema “la percezione dell’ Art Nouveau”. 

Nel corso del progetto sono previsti cinque laboratori storici
  • Art Nouveau Herbarium (Terrassa, 3 giugno 2010)
  • Turismo e conservazione del patrimonio Art Nouveau: una fonte di finanziamento ... una fonte di problemi? (Barcelona, 4 giugno 2011)
  • Natura, Creatività e Produzione al tempo dell'Art Nouveau (Milano, 19 novembre 2011)
  • Materie prime e Art Nouveau (Aveiro, 26 gennaio 2013)
  • Consistency of inner and outer spaces in European Art Nouveau architecture (Riga, 5 settembre 2014)
Le  giornate di studio dei laboratori offrono al pubblico la possibilità di scambiare conoscenze e know-how, unire ricerche, conoscenze pratiche ed esperienze. I temi possono interessare il grande pubblico così come gli specialisti.
Il programma, i testi e le registrazioni digitali delle conferenze sono disponibili online.
 
L’iniziativa “libri educativi”, dedicata ai bambini, presenta l’Art Nouveau in maniera ludica e arricchisce la consapevolezza degli attuali problemi ecologici.
Nella sezione bambini del nostro sito, Il pubblico giovane può, inoltre, scoprire nuove attività on-line sul tema dell'ecologia Gli scambi multilaterali  forniscono a tutti gli studiosi europei dell’ Art Nouveau la possibilità di scambiare conoscenze ed esperienze. 

Nel corso di questo progetto, gli scambi si focalizzano su temi chiave per l'Unione europea, in particolare su ecologia e volontariato:
  • Edifici tutelati, politiche di salvaguardia e sostegno finanziario in Unione europea (Bruxelles, 2010 e Helsinki, 2013)
  • Il ruolo delle ONG nell’ Art Nouveau (Barcellona, 2011)
  • Come conservare il know-how artigianale nel restauro e nella manutenzione?
  • The preservation of Art Nouveau in a changing environment (Ålesund, 2014)

The innovation lab - laboratorio innovativo - of the project includes the publication of a "good practices" manual aimed at professionals involved in diffusion of Art Nouveau heritage in general and at museum and monuments staff in particular who will be able to use it as a guide in the promotion and diffusion of Art Nouveau heritage to visually impaired public. A feasibility study for the creation of a specialised Art Nouveau educational Malette containing elements with which visually impaired public can gain a better knowledge of Art Nouveau heritage will also be developed.

Responsabile del progetto: Direzione dei Monumenti e dei Siti della Regione Bruxelles-Capitale (BE)
Co-organizzatori: Ålesund (NO), Aveiro (PT), Bad Nauheim (DE), Barcellona (ES), Bruxelles-Brussel (BE), Helsinki (FI), Lubiana (SL), Nancy (FR), Regione Lombardia (IT), Riga (LV), Terrassa (ES)
Partner associati: Glasgow (UK), La Chaux-de-Fonds (CH), La Habana Vieja (CU).

Progetto 3: Art Nouveau & Società (2005-2008)
Con il titolo “Art Nouveau & Società” il Network ha messo a punto un programma pluriennale di iniziative da realizzare in tre tipi di strutture: i Laboratori innovativi, i Laboratori Storici e le Piattaforme di Scambio. Il nucleo centrale è costituito da una presentazione multimediale intiitolata “Art Nouveau & Società”, che analizza l’Art Nouveau europeo e il suo contesto sociale, politico ed economico, mettendo anche in relazione fra loro il passato e il presente delle diverse città. La presentazione è concepita come strumento permanente con cui consentire ai partner di promuovere il loro patrimonio storico come espressione del loro legame con il resto dell’Europa. Saranno comprese anche la ricerca e l’iconografia raccolte nei Laboratori Storici.
In totale, nel periodo 2005-2008 sono previsti sei assemblee plenarie e Laboratori Storici:
  • Mostre Internazionali e Fiere Mondiali (Bruxelles-Brussel, 22 ottobre 2005)
  • Identità nazionale e Trend Internazionali Lubiana, 10 Marzo 2006)
  • L’elemento decorativo nell’Art Nouveau (Riga, 20 ottobre 2006)
  • Qualità Urbana e Percezione del Paesaggio (Como-Cernobbio, 4 maggio 2007)
  • Mecenati dell’Art Nouveau (Nancy, 19 ottobre 2007)
  • La Salute del Corpo e dello Spirito (Bad Nauheim, 16 maggio 2008)

I Laboratori Storici hanno lo scopo di costituire una piattaforma di scambio per la conoscenza e il know-how, aperta sia ai membri del RANN, sia a chi non ne fa parte. Il contenuto è un mix di ricerca, conoscenza pratica ed esperienza, con cui attirare sia il grande pubblico, sia chi lavora nel settore.

I Laboratori dell’Innovazione comprendono un pacchetto didattico per educatori e bambini in età scolare (che comprende una nuova pubblicazione sui Mostri, schede di attività, attività on-line e riunioni di insegnanti), un progetto per non vedenti e una guida all’Art Nouveau basata sull’uso di telefoni cellulari e di PDA (personal digital assistant).

Gli scambi multilaterali offrono a chi opera nel settore del patrimonio culturale Art Nouveau l’opportunità di uno scambio a livello europeo di conoscenza e di esperienze su tre argomenti specifici:

  • Turismo e Art Nouveau Lubiana,14 marzo 2006)
  • Educazione e Art Nouveau (Provincia di Varese, 8 maggio 2007)
  • Centri di Interpretazione dell’Art Nouveau (Nancy, 23 ottobre 2007)

Città partner: Ålesund, Barcellona, Bruxelles, Bad Nauheim, Glasgow, Helsinki, La Chaux-de-Fonds, L’Avana Vieja, Lubiana, Lodz, Nancy, Provincia di Varese, Regione Lombardia, Reus, Riga, Tbilisi, Terrassa, Vienna e Ecole d’Avignon, come partner tecnico.

Progetto 2: Art Nouveau in Project (2001-2004)
In questa fase fra gli aspetti più importanti figurano la mostra “Art Nouveau in Progress” e i suoi cataloghi. L’evento è stato molto differente rispetto alle grandi mostre, con cui si è celebrato con grande impatto il movimento Art Nouveau negli ultimi anni.
Lo scopo della mostra è quello di esplorare il destino del patrimonio Art Nouveau esistente nelle tredici città partner e di mettere in luce numerosi esempi di progetti precedentemente sconosciuti - opere mai viste o scomparse, non riconosciute al loro tempo oppure in fase di restauro - mostrando anche come gli edifici sono cambiati e quali sono state le modifiche apportate per adeguarli, a distanza di un secolo, alla vita odierna. La rassegna viene poi presentata in ciascuna città partner. La città ospitante, di volta in volta, allestisce una propria appendice locale dell’evento, con cui può presentare progetti di restauro in atto sul suo patrimonio Art Nouveau.

Durante questa seconda fase del Network, si sono tenuti due incontri, rispettivamente a Vienna (ottobre 2002) e Ålesund (Ottobre 2004), entrambi incentrati sullo stesso tema della mostra (vedi Colloquia), che hanno consentito ai ricercatori e operatori europei del settore di condividere esperienze e idee per il futuro.

Inoltre, nel 2003-2004 è stata lanciata una campagna di sensibilizzazione per i giovani, che comprende quattro pubblicazioni, una serie di poster, visite guidate per le scuole e un manuale – molto apprezzato – per visite interattive. Tutto questo materiale è disponibile in questo sito.

Città Partner: Ålesund, Barcellona, Bruxelles, Glasgow, Helsinki, Lubiana, Nancy, Provincia di Varese, Reus, Riga, Terrassa, Vienna e Ecole d’Avignon come partner tecnico.

Progetto 1: Fase di Lancio (1999-2000)
Seguendo un’idea del Dipartimento per i Siti e Monumenti Storici della Regione di Bruxelles, un vasto gruppo di istituzioni di diverse città europee, che annoverano un ricco patrimonio Art Nouveau, hanno deciso di riunirsi per costituire un primo network europeo di cooperazione.

Durante la prima fase il Network ha creato una struttura di cooperazione fra le città partner: ha delegato responsabilità nell’ambito di una serie di assemblee plenarie, creato un sito internet, scelto l’identità grafica, lanciato la banca delle immagini, realizzato la pubblicazione di “Art Nouveau in Europe today – A general appraisal”, ha esposto in vari luoghi pubblici il kit di presentazione, e così via.

Città Partner: Ålesund, Barcellona, Bruxelles, Glasgow, Helsinki, Lubiana, Nancy, Provincia di Varese, Reus, Riga, Terrassa, Vienna e Ecole d’Avignon come partner tecnico. 

 

With the support of the Culture Programme of the European Union

Responsible publisher: Arlette Verkruyssen, General Director,
Brussels Regional Public Service - Bruxelles Développement urbain (Brussels Urban Development),
CCN - Rue du Progrès 80, B. 1, 1035 Brussels - Belgium